AcademyDay#4 – Stars in the Sky

La quarta edizione dell’AcademyDay e’ ormai alle nostre spalle. E’ stato un lungo viaggio iniziato un anno fa quando inviai una piccola mail a dei grandi professionisti che si sono poi rivelati anche dei grandi amici.

Non è mai facile organizzare un’evento, diventa ancora più difficile quando vuoi sempre dare il meglio a coloro i quali vi parteciperanno percorrendo anche 5000 km per raggiungerti. Il messaggio che volevamo comunicare e’ che essere creativi nel nostro lavoro fa davvero la differenza. Abbiamo avuto il piacere e l’onore di poterci confrontare con professionisti che della loro creatività ne hanno fatto un motivo di vita e di business.  Think different” e’ una grande frase da ripetersi ogni giorno: ti fa emergere e ti rende riconoscibile.

Attraverso questo post voglio ringraziare tutti i partecipanti all’ Academy Day e ribadire il concetto che senza di voi tutto ciò non sarebbe stato possibile. Vi ringrazio per il tempo che ci avete dedicato, vi ringrazio per i chilometri che avete percorso dall’Australia alla Russia, passando per gli Usa, dall’Argentina e da tutta Europa; vi ringrazio perché ho sentito tanto affetto e il vostro sorriso e le vostre strette di mano sono state per me il più grande premio per gli sforzi compiuti. Vorrei dire grazie anche ai nostri fantastici ospiti che hanno voluto condividere all’Academy day la loro esperienza e il loro modo di essere creativi.

A Bertrand Benoit un vero artista che ha deciso di affrontare il pubblico proprio all’ Academy Day e dal quale ho davvero imparato molte cose;

a Peter Jaworowski e a Marcin Molski di Ars Thanea che ci hanno portato nel loro mondo e da cui mi auguro da oggi molti possano trarre ispirazione; li ringrazio anche perché da oggi sappiamo che ” Google it ” fa parte del vocabolario internazionale da usare in ogni occasione, ma proprio in ogni…;

a Nick Bentley e a Mark Lee di Uniform grandi innovatori e sempre un passo avanti tutti gli altri;

A Peter Guthrie un grande amico e grande professionista, che sa ogni volta ispirare con le sue immagini;

A Christopher Malheiros di Luxigon fantastico artista che ci ha mostrato come creatività, velocità e pazienza se gestiti nel modo migliore possono convivere e produrre risultati straordinari;

A Vlado che nonostante la sua timidezza e’ una delle menti più geniali dei nostri tempi e a cui auguro tanto successo;

A Paul Roberts e a Daniel Quintero che hanno mostrato dal vivo nuovi e utilissimi tools che sono certo risolveranno tanti problemi che quotidianamente ciascun 3D Artist si trova ad affrontare;

A Dario Lanza per averci mostrato le potenzialità di Maxwell render;

A Ronen Bekerman e Maryam Nadami per l’incredibile supporto che ogni hanno danno all’evento;

Al team di Academy che con Manuela, Roberto, Riccardo e tanti altri amici hanno contribuito al successo di questa edizione.

Leggo i tweet, seguo Facebook e comincio solo ora a capire che abbiamo fatto qualcosa di bello e per certi versi unico. Sono emozionato e voglio godermi questo momento fino in fondo. Vi aspetto il prossimo anno anche perché senza di voi non sarebbe lo stesso.

Un grande abbraccio.

Gianpiero Peo Monopoli

Photos by State of Art Academy – William Celliers – Rakan Jandali – Luca Kuka Catino – Jeffrey Faranial – Patric Verstraete

Reviews: CGRECORD part 1 CGRECORD part2

UNIFORM by Mark Lee

UNIFORM by Rob Deja

Photos by State of Art Academy – William Celliers – Rakan Jandali

ps: If you’ve some pics of the #Ad4 and you’d like to share them with us please send a wetransfer or a dropbox using the email info@stateofartacademy.com. Thank you!